Vai al contenuto
Cerca

CARPOVIRUSINE EVO 2biosystem

Insetticida biologico altamente selettivo. Contenuto in sostanza attiva pari a 10(alla 13) GV/l.

Formulazione: sospensione concentrata
Numero di registrazione: 15598 (21/01/2013)

Composizione:
Cydia pomonella Granulosis virus 0,00 %
Indicazione di pericolo:
Classificazione CLP:

Registrazione

Albicocco

in pieno campo - produzione (difesa)
Avversità

  • Cidia o tignola orientale
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 1 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da inizio crescita dei germogli fino a completa maturazione. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento.

Cotogno

in pieno campo - produzione (difesa)
Avversità

  • Carpocapsa
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da allegagione a frutto pronto per la raccolta. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento.

Melo

in pieno campo - produzione (difesa)
Avversità

  • Carpocapsa
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da allegagione a frutto pronto per la raccolta. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento. Rispettare un intervallo di sicurezza (PHI) di 3 giorni.
  • Cidia o tignola orientale
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da inizio crescita dei germogli fino a completa maturazione. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento. Rispettare un intervallo di sicurezza (PHI) di 1 giorni.

Nashi

in pieno campo - produzione (difesa)
Avversità

  • Carpocapsa
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da allegagione a frutto pronto per la raccolta. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento. Rispettare un intervallo di sicurezza (PHI) di 3 giorni.
  • Cidia o tignola orientale
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da inizio crescita dei germogli fino a completa maturazione. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento. Rispettare un intervallo di sicurezza (PHI) di 1 giorni.

Noce

in pieno campo - produzione (difesa)
Avversità

  • Carpocapsa
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da allegagione a maturazione. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento.

Pero

in pieno campo - produzione (difesa)
Avversità

  • Carpocapsa
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da allegagione a frutto pronto per la raccolta. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento. Rispettare un intervallo di sicurezza (PHI) di 3 giorni.
  • Cidia o tignola orientale
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da inizio crescita dei germogli fino a completa maturazione. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento. Rispettare un intervallo di sicurezza (PHI) di 1 giorni.

Pesco-nettarine-percoche

in pieno campo - produzione (difesa)
Avversità

  • Cidia o tignola orientale
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 1 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da inizio crescita dei germogli fino a completa maturazione. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento.

Susino

in pieno campo - produzione (difesa)
Avversità

  • Cidia delle susine
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 1 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da allegagione a completa maturazione. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento.
  • Cidia o tignola orientale
    Dose su ettolitro: 100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 1 gg
    Note: Impiegare il prodotto alla dose e volume indicato. Epoca d’impiego da inizio crescita dei germogli fino a completa maturazione. Effettuare massimo 10 trattamenti per anno. Per un'efficacia ottimale, il prodotto può essere impiegato dalla formazione dei frutti fino alla loro maturazione sulle giovani larve, prima della loro penetrazione all'interno dei frutti. Utilizzare pompe irroratrici manuali o meccaniche che garantiscano un'uniforme distribuzione. Il prodotto agisce solo per ingestione e non possiede attività di contatto. È quindi cruciale avere una copertura uniforme del fogliame e dei frutti. Il calendario dei trattamenti deve essere deciso a seguito delle osservazioni delle trappole feromoniche e seguendo le comunicazioni degli organi ufficiali. Applicare prima e durante la nascita delle larve in giornate calme, in assenza di vento forte per evitare la deriva. Non impiegare in previsione di precipitazioni imminenti. In caso di piogge superiori ai 45 mm, ripetere il trattamento. La comparsa di resistenza all’interno di una popolazione di insetti è un processo selettivo che privilegia gli individui che risultano meno sensibili ad un tipo di virus. Per evitare o arrestare tale comparsa, è opportuno sospendere l’applicazione continua dello stesso tipo di virus. È quindi raccomandato l’uso alternato di diversi ceppi del virus che offrono un modo d’azione complementare, ad esempio applicando un prodotto sulla prima generazione e un altro sulla seconda generazione. Per utilizzatori occasionali (1 trattamento con baculovirus per campagna), alternare un prodotto specifico con un altro tra un anno e l’altro. Avvertenze per l'uso: il prodotto può essere usato in agricoltura biologica o di difesa integrata, includendo insetticidi con un differente meccanismo d'azione. Evitare applicazioni ripetute nel tempo con insetticidi dal medesimo meccanismo d'azione sullo stesso appezzamento.