KOPRON 35 WG (Reg. n. 15736 del 18/03/2013)

KOPRON 35 WG KOPRON 35 WG  = Prodotti ammessi in agricoltura biologica

Granuli idosolubili a base di rame, fungicida polivalente. Gruppo FRAC: M1 Fungicida multisito con attività di contatto.

Caratteristiche

Formulazione: granuli idrodispersibili

Numero di registrazione: 15736 (18/03/2013)

Indicazione di pericolo:

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS07-A
  • GHS09-A

Composizione

  • RAME - OSSICLORURO DI RAME 35,00%

Registrazioni

in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternaria
    Dose su ettaro: 2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattare alla dose indicata per interventi sul bruno. Massimo 2 interventi sul bruno, per ciclo colturale.
  • Maculatura batterica (Pseudomonas viridiflava)
    Dose su ettaro: 2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattare alla dose indicata per interventi sul bruno. Massimo 2 interventi sul bruno, per ciclo colturale.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettaro: 2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 55-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattare alla dose di 210 g/hl (2,1 kg/ha) per interventi sul bruno. Massimo 2 interventi sul bruno, per ciclo colturale. Distribuire al colletto della pianta 10-15 litri di sospensione alla dose di 55-100 g/hl (Massimo 4 kg/ha). Una sola applicazione per ciclo colturale.
  • Necrosi delle gemme e dei fiori
    Dose su ettaro: 2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattare alla dose indicata per interventi sul bruno. Massimo 2 interventi sul bruno, per ciclo colturale.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Allupatura
    Dose su ettaro: 1,4-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto, seguedno le dosi indicate, effettuando i trattamenti a partire da fine inverno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi degli Agrumi
    Dose su ettaro: 1,4-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto, seguedno le dosi indicate, effettuando i trattamenti a partire da fine inverno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi
    Dose su ettaro: 1,4-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto, seguedno le dosi indicate, effettuando i trattamenti a partire da fine inverno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettaro: 1,4-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto, seguedno le dosi indicate, effettuando i trattamenti a partire da fine inverno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero
    Dose su ettaro: 1,4-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Marciume o gommosi del colletto
    Dose su ettaro: 1,4-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto, seguedno le dosi indicate, effettuando i trattamenti a partire da fine inverno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni)
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Corineo o vaiolatura
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica del Susino
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume bruno delle nocciole
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettolitro: 20-40 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Distribuire al colletto delle piante 10-15 litri di sospensione alla dose indicata (massimo 1,7 kg/Ha). Effettuare massimo 1 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume o gommosi del colletto
    Dose su ettolitro: 20-40 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Distribuire al colletto delle piante 10-15 litri di sospensione alla dose indicata (massimo 1,7 kg/Ha). Effettuare massimo 1 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Necrosi delle gemme e dei fiori
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Nerume delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Fersa o seccume del Castagno
    Dose su ettaro: 1,6-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Intervenire con trattamenti autunno invernali alla dose indicata. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternaria del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Micosferella del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternaria del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Micosferella del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternaria del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Micosferella del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternaria del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Micosferella del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Cancro batterico da pseudomonas
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni)
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Cilindrosporiosi
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Corineo o vaiolatura
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettolitro: 20-40 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Distribuire al colletto delle piante 10-15 litri di sospensione alla dose indicata (massimo 1,7 kg/Ha). Effettuare massimo 1 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nerume delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Scopazzi del Ciliegio
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternaria del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Micosferella del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternaria del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Micosferella del Cavolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Cancro dei rami (Sphaeropsis malorum)
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro delle Pomacee
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro rugoso del Melo
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettolitro: 15-35 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Distribuire al colletto delle piante 10-15 litri di sospensione alla dose indicata (massimo 2,1 kg/Ha). Effettuare massimo una applicazione per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nectria
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi del Fagiolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura ad alone
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Maculatura comune
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora del Fagiolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Antracnosi del Fagiolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura ad alone
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Maculatura comune
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora del Fagiolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi del Fagiolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura ad alone
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Maculatura comune
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora del Fagiolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Antracnosi del Fagiolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura ad alone
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Maculatura comune
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora del Fagiolo
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi della Fava
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Antracnosi della Fava
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternariosi del Garofano
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Cancro dei rami (Sphaeropsis malorum)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggini
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora della Rosa
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura della Rosa
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternariosi del Garofano
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Cancro dei rami (Sphaeropsis malorum)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggini
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora della Rosa
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura della Rosa
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Batteriosi
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Cancro del Cipresso
    Dose su ettaro: 2,32-3,6 kg/ha
    Dose su ettolitro: 290-360 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Impiego consentito su Cipresso. Effettuare dei trattamenti preventivi al fusto e chioma da effettuarsi in primavera e autunno. Effettuare al massimo 3 trattamenti per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggini
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Marciume nero
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Intervenire con trattamenti autunno invernali alla dose indicata. Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Vaiolatura dei frutti della Melanzana
    Dose su ettaro: 1,1-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Effettuare massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Vaiolatura dei frutti della Melanzana
    Dose su ettaro: 1,1-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Effettuare massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Cancro dei rami (Sphaeropsis malorum)
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro delle Pomacee
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro rugoso del Melo
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettolitro: 15-35 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Distribuire al colletto delle piante 10-15 litri di sospensione alla dose indicata (massimo 2,1 kg/Ha). Effettuare massimo una applicazione per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nectria
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura del Melo
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Ticchiolatura del Nespolo del Giappone
    Dose su ettaro: 1,4-2,28 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-190 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Intervenire con trattamenti autunno invernali alla dose indicata. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Batteriosi del Nocciolo
    Dose su ettaro: 1,6-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Su questa avversità il prodotto ha un'azione collaterale.
  • Mal dello stacco
    Dose su ettaro: 1,6-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Intervenire con trattamenti autunno invernali alla dose indicata. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moria del Nocciolo
    Dose su ettaro: 1,6-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Su questa avversità il prodotto ha un'azione collaterale.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Mal secco del Noce
    Dose su ettaro: 1,6-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Su questa avversità il prodotto ha azione collaterale.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Cicloconio o occhio di pavone
    Dose su ettaro: 1,6-2,2 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-220 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Trattamenti preventivi, nei periodi più favorevoli alle malattie. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine dell'Olivo
    Dose su ettaro: 1,6-2,2 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-220 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Trattamenti preventivi, nei periodi più favorevoli alle malattie. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Rogna dell'Olivo (Pseudomonas savastanoi)
    Dose su ettaro: 1,6-2,2 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-220 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Trattamenti preventivi, nei periodi più favorevoli alle malattie. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Rogna dell'Olivo (Pseudomonas syringae subsp. Savastanoi)
    Dose su ettaro: 1,6-2,2 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-220 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Trattamenti preventivi, nei periodi più favorevoli alle malattie. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternariosi del Garofano
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Cancro dei rami (Sphaeropsis malorum)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggini
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora della Rosa
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura della Rosa
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternariosi del Garofano
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Cancro dei rami (Sphaeropsis malorum)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggini
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora della Rosa
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura della Rosa
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Massimo 2 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Solanacee
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Avvizzimento batterico del Pomodoro
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Solanacee
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Avvizzimento batterico del Pomodoro
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 1,7-2,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-210 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Cancro dei rami (Sphaeropsis malorum)
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro delle Pomacee
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro rugoso del Melo
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Colpo di fuoco batterico
    Dose su ettaro: 0,48-0,75 kg/ha
    Dose su ettolitro: 40-50 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: mpiegare il prodotto alla dose indicata nei trattamenti autunnali-inizio primavera su cv. non cuprosensibili. Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettolitro: 15-35 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Distribuire al colletto delle piante 10-15 litri di sospensione alla dose indicata (massimo 2,1 kg/Ha). Effettuare massimo una applicazione per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nectria
    Dose su ettaro: 1,62-2,175 kg/ha
    Dose su ettolitro: 135-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Trattamenti autunno invernali. Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura del Pero
    Dose su ettaro: 1,32-2,175 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-145 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose di 135-145 g/hl (1,62-2,175 kg/ha). Massimo 3 applicazioni per ciclo colturale. Trattamenti alla ripresa vegetativa (ingrossamento gemme, punte verdi, mazzetti chiusi): 110-120 g/hl (1,32-1,8 kg/ha). Massimo 4 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Bolla del Pesco
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico da pseudomonas
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni)
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Corineo o vaiolatura
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica del Susino
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume bruno delle nocciole
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettolitro: 20-40 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Distribuire al colletto delle piante 10-15 litri di sospensione alla dose indicata (massimo 1,7 kg/Ha). Effettuare massimo 1 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nerume delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi del Pisello
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica del Pisello
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora del Pisello (Peronospora pisi)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Antracnosi del Pisello
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica del Pisello
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Azione collaterale
  • Peronospora del Pisello (Peronospora pisi)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su coltura da consumo fresco e da granella. Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Maculatura batterica
    Dose su ettaro: 1,4-1,6 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-160 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Intervallo di sicurezza per pomodoro da mensa 3 giorni, per quello da industria 10 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume zonato
    Dose su ettaro: 1,4-1,6 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-160 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Intervallo di sicurezza per pomodoro da mensa 3 giorni, per quello da industria 10 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 1,4-1,6 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-160 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Intervallo di sicurezza per pomodoro da mensa 3 giorni, per quello da industria 10 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Picchiettatura batterica
    Dose su ettaro: 1,4-1,6 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-160 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Intervallo di sicurezza per pomodoro da mensa 3 giorni, per quello da industria 10 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Maculatura batterica
    Dose su ettaro: 1,4-1,6 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-160 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Intervallo di sicurezza per pomodoro da mensa 3 giorni, per quello da industria 10 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume zonato
    Dose su ettaro: 1,4-1,6 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-160 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Intervallo di sicurezza per pomodoro da mensa 3 giorni, per quello da industria 10 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 1,4-1,6 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-160 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Intervallo di sicurezza per pomodoro da mensa 3 giorni, per quello da industria 10 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Picchiettatura batterica
    Dose su ettaro: 1,4-1,6 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-160 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Intervallo di sicurezza per pomodoro da mensa 3 giorni, per quello da industria 10 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni)
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternaria dello Spinacio
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora dello Spinacio
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Alternaria dello Spinacio
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora dello Spinacio
    Dose su ettaro: 0,66-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Bozzacchioni del Susino
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni)
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Corineo o vaiolatura
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica del Susino
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettolitro: 20-40 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Distribuire al colletto delle piante 10-15 litri di sospensione alla dose indicata (massimo 1,7 kg/Ha). Effettuare massimo 1 applicazioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nerume delle Drupacee
    Dose su ettaro: 1,6-2,04 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno invernali Alla dose indicata, effettuando al massimo 4 applicazzioni per ciclo colturale. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Cancrena pedale
    Dose su ettaro: 1,4-1,8 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-180 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora o muffa blu del Tabacco
    Dose su ettaro: 1,4-1,8 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-180 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Cancrena pedale
    Dose su ettaro: 1,4-1,8 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-180 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora o muffa blu del Tabacco
    Dose su ettaro: 1,4-1,8 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 140-180 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto al verificarsi delle condizioni favorevoli alla malattia. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Septoriosi del Rovo
    Dose su ettaro: 1,28-1,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 160-170 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e di inizio ripresa vegetativa alle dosi indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Escoriosi
    Dose su ettaro: 1,7-1,9 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-190 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 21 gg
    Note: Contro questa avversità il prodotto ha un effetto collaterale
  • Marciume nero degli acini
    Dose su ettaro: 1,7-1,9 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-190 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 21 gg
    Note: Contro questa avversità il prodotto ha un effetto collaterale
  • Peronospora della Vite
    Dose su ettaro: 1,7-1,9 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 170-190 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 21 gg
    Note: Effettuare trattamenti cadenzati a 7-8 giorni in funzione preventiva. Utilizzare la dose più elevata in caso di forte pressione della malattia e andamento stagionale molto piovoso. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
in serra - produzione
Avversità
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 0,88-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 110-150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Iniziare gli interventi prima della comparsa della malattia e ripeterli secondo necessità. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.

Ti potrebbero interessare anche

AGROFERT MB

Concime organo-minerale NPK (MgO), (SO3) con Boro (B) - Ferro (Fe) - Zinco (Zn)

  • 10 % Azoto
    • 6,2 % Azoto ammoniacale
    • 1 % Azoto organico
    • 2,8 % Azoto ureico
  • 5 % Anidride fosforica
  • 15 % Ossido di potassio solubile in acqua
  • 3 % Ossido di magnesio
  • 14 % Anidride solforica
  • 0,5 % Ferro
  • 0,01 % Zinco
  • 0,05 % Boro
  • 7,5 % Carbonio organico
  • 3 % Carbonio organico umico e fulvico (HA+FA)

FITOSTIM ALGA

Concime organico azotato fluido - Estratto fluido di lievito contenente alghe brune.

  • 2 % Azoto organico
  • 10 % Carbonio organico di origine biologica
  • 50 % Sostanza organica con peso molecolare nominale <50 kDa

CARPOVIRUSINE PLUS (Reg. n. 10952 del 05/06/2001)

Sospensione acquosa del virus della granulosi di Cydia pomonella (verme del melo) insetticida biologico altamente selettivo per la lotta a carpocapsa e tignola orientale di pomacee, pesco, albicocco e noce.

  • cydia pomonella granulosis virus 0,00% (= 0,00 g/L)

In primo piano

SCAM, la nuova insegna capeggia sullo stabilimento di Modena

Video

Pomodori concimati totalmente Scam: Alta Produzione, Sostenibilità e Residuo Zero