CIMORAM ULTRA WG (Reg. n. 15101 del 18/03/2011)

CIMORAM ULTRA WG

Fungicida ad azione citotropica in granuli idrodispersibili.

Caratteristiche

Formulazione: granuli idrodispersibili

Numero di registrazione: 15101 (18/03/2011)

***NOTA*** Preparato commerciale ri-registrato provvisoriamente fino al 31/08/2019. (Decreto 28 febbraio 2013, GU n. 63 del 15/03/2013)

Indicazione di pericolo:

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS07-A
  • GHS08-A
  • GHS09-A

Composizione

  • CIMOXANIL 4,00%
  • RAME - SOLFATO DI RAME NEUTRALIZZATO 20,00%

Registrazioni

in pieno campo - produzione
Avversità
  • Batteriosi dell'Aglio
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate dallo stadio di 3-4 foglie vere fino all’inizio della bulbificazione. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora destructor)
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate dallo stadio di 3-4 foglie vere fino all’inizio della bulbificazione. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Marciume batterico
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate dallo stadio di 3-4 foglie vere fino all’inizio della bulbificazione. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate dallo stadio di 3-4 foglie vere fino all’inizio della bulbificazione. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate dallo stadio di 3-4 foglie vere fino all’inizio della bulbificazione. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Marciumi batterici
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate dallo stadio di 3-4 foglie vere fino all’inizio della bulbificazione. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora destructor)
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate dallo stadio di 3-4 foglie vere fino all’inizio della bulbificazione. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Avvizzimento batterico
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dal primo getto basale fino al 50% fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 5 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Batteriosi delle foglie delle floreali
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dal primo getto basale fino al 50% fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 5 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dal primo getto basale fino al 50% fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 5 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dal primo getto basale fino al 50% fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 5 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Marciumi batterici
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dal primo getto basale fino al 50% fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 5 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dal primo getto basale fino al 50% fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 5 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Maculatura batterica
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dallo stadio di 3-4 foglie vere fino al 50% di frutti maturi. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni. Inoltre l’I.S. per il pomodoro da mensa è di 3 giorni e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Midollo nero
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dallo stadio di 3-4 foglie vere fino al 50% di frutti maturi. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni. Inoltre l’I.S. per il pomodoro da mensa è di 3 giorni e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dallo stadio di 3-4 foglie vere fino al 50% di frutti maturi. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni. Inoltre l’I.S. per il pomodoro da mensa è di 3 giorni e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Picchiettatura batterica
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dallo stadio di 3-4 foglie vere fino al 50% di frutti maturi. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni. Inoltre l’I.S. per il pomodoro da mensa è di 3 giorni e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Peronospora della Rosa
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza:  
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate dallo stadio di 3-4 foglie sul tronco principale fino ad inizio fioritura. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 3 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi della Vite
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi e i volumi indicati, impiegandolo dalla formazione dei germogli fino al virare di colore degli acini. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Peronospora della Vite
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi e i volumi indicati, impiegandolo dalla formazione dei germogli fino al virare di colore degli acini, effettuando le applicazioni secondo un criterio preventivo. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Antracnosi della Vite
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi e i volumi indicati, impiegandolo dalla formazione dei germogli fino al virare di colore degli acini. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Peronospora della Vite
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi e i volumi indicati, impiegandolo dalla formazione dei germogli fino al virare di colore degli acini, effettuando le applicazioni secondo un criterio preventivo. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Maculatura angolare
    Dose su ettolitro: 300-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dallo stadio di 3-4 foglie vere fino a quando il 10% dei frutti mostra la tipica colorazione fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Marciume molle
    Dose su ettolitro: 300-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dallo stadio di 3-4 foglie vere fino a quando il 10% dei frutti mostra la tipica colorazione fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettolitro: 300-350 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dallo stadio di 3-4 foglie vere fino a quando il 10% dei frutti mostra la tipica colorazione fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2,8-3 kg/ha
    Dose su ettolitro: 280-300 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Applicare il prodotto alle dosi indicate impiegandolo dallo stadio di 3-4 foglie vere fino a quando il 10% dei frutti mostra la tipica colorazione fino al 50% di foglie brunastre. Non impiegare il prodotto nel periodo di riproduzione degli uccelli con una dosa superiore a 4,5 kg/ha di rame. Le dosi riportate si riferiscono all’utilizzo di volumi normali di irrorazione. In caso di volumi diversi, rispettare sempre le dosi ad ettaro. Per l’impiego con irroratrici a recupero di volume, per una corretta bagnatura della vegetazione, sia sufficiente una minore quantità d’acqua rispetto ai volumi normali indicati, si suggerisce di fare riferimento alla sola dose in grammi per ettolitro, avendo ovviamente cura di non superare la dose massima ad ettaro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo medio applicato di 4 kg/ha di rame all’anno. Effettuare al massimo 4 trattamenti all’anno con un intervallo minimo di 7 giorni.

Ti potrebbero interessare anche

FERTIL AGRESTE START

Concime organo-minerale NPK (MgO), (SO3) con Boro (B) Ferro (Fe) - Zinco (Zn)

  • 10 % Azoto
    • 1 % Azoto organico
    • 9 % Azoto ammoniacale
  • 12 % Anidride fosforica
  • 7 % Ossido di potassio solubile in acqua
  • 2 % Ossido di magnesio
  • 16 % Anidride solforica
  • 0,5 % Ferro
  • 0,01 % Zinco
  • 0,1 % Boro
  • 7,5 % Carbonio organico
  • 3 % Carbonio organico umico e fulvico (HA+FA)

FRUTTAFLOR 20.20.20

Concime CE - Concime NPK con Boro (B), Ferro (Fe), Manganese (Mn) e Zinco (Zn) ottenuto per miscelazione a basso titolo di cloro per nebulizzazione sul fogliame.

  • 20 % Azoto organico
    • 4 % Azoto ammoniacale
    • 6 % Azoto nitrico
    • 10 % Azoto ureico
  • 20 % Anidride fosforica solubile in citrato ammonico neutro e acqua
  • 20 % Ossido di potassio solubile in acqua
  • 0,01 % Zinco chelato (Agente chelante: EDTA stabile nell'intervallo di pH 6.5-10)
  • 0,1 % Manganese chelato (Agente chelante: EDTA stabile nell'intervallo di pH 6-10)
  • 0,01 % Boro solubile in acqua
  • 0,2 % Ferro chelato (Agente chelante: EDTA stabile nell'intervallo di pH 4-7)

Insetticida-Aficida sistemico per solo uso in serra. Meccanismo d'azione gruppo 4A (IRAC).

  • imidacloprid 17,80% (= 200,00 g/L)

In primo piano

SCAM, la nuova insegna capeggia sullo stabilimento di Modena

Video

Pomodori concimati totalmente Scam: Alta Produzione, Sostenibilità e Residuo Zero