ALEF (Reg. n. 15315 del 09/12/2010)

ALEF

Fungicida per pomacee, vite e patata. Meccanismo d'azione: gruppo 29 (FRAC).

Caratteristiche

Formulazione: sospensione concentrata

Numero di registrazione: 15315 (09/12/2010)

Indicazione di pericolo:

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS08-A
  • GHS09-A

Composizione

  • FLUAZINAM 40,20% (= 500,00 g/L)

Registrazioni

in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternaria o filloptosi delle Pomacee
    Dose su ettolitro: 70-100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 60 gg
    Note: Intervenire, alla dose indicata, nelle condizioni di maggiore pericolosità per la malattia, iniziando gli interventi dopo la fase di bottoni rosa. Impiegare alla dose massima di 1 l/ha ed effettuare al massima 3 internveti all'anno in periodi senza pioggia intervallati da 14 giorni. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
  • Ticchiolatura del Melo
    Dose su ettolitro: 70-100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 60 gg
    Note: Intervenire, alla dose indicata, nelle condizioni di maggiore pericolosità per la malattia, iniziando gli interventi dopo la fase di bottoni rosa. Impiegare alla dose massima di 1 l/ha ed effettuare al massima 3 internveti all'anno in periodi senza pioggia intervallati da 14 giorni. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 0,3-0,4 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, fino ad un massimo di 10 trattamenti all'anno. Iniziare i trattamenti quando si verificano le condizioni per l'infezione, normalmente quando le piante hanno raggiunto l'altezza di 10-15 cm, ripetendoli ogni 7-10 giorni, in funzione della piovosità. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
in serra - produzione
Avversità
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 0,3-0,4 l/Ha
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, fino ad un massimo di 10 trattamenti all'anno. Iniziare i trattamenti quando si verificano le condizioni per l'infezione, normalmente quando le piante hanno raggiunto l'altezza di 10-15 cm, ripetendoli ogni 7-10 giorni, in funzione della piovosità. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Alternaria
    Dose su ettolitro: 70-100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 60 gg
    Note: Intervenire, alla dose indicata, nelle condizioni di maggiore pericolosità per la malattia, iniziando gli interventi dopo la fase di bottoni rosa. Impiegare alla dose massima di 1 l/ha ed effettuare al massima 3 internveti all'anno in periodi senza pioggia intervallati da 14 giorni. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
  • Alternaria o filloptosi delle Pomacee
    Dose su ettolitro: 70-100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 60 gg
    Note: Intervenire, alla dose indicata, nelle condizioni di maggiore pericolosità per la malattia, iniziando gli interventi dopo la fase di bottoni rosa. Impiegare alla dose massima di 1 l/ha ed effettuare al massima 3 internveti all'anno in periodi senza pioggia intervallati da 14 giorni. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
  • Maculatura bruna - Bruciatura estiva
    Dose su ettolitro: 70-100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 60 gg
    Note: Intervenire, alla dose indicata, nelle condizioni di maggiore pericolosità per la malattia, iniziando gli interventi dopo la fase di bottoni rosa. Impiegare alla dose massima di 1 l/ha ed effettuare al massima 3 internveti all'anno in periodi senza pioggia intervallati da 14 giorni. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
  • Maculatura bruna o Alternariosi
    Dose su ettolitro: 70-100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 60 gg
    Note: Intervenire, alla dose indicata, nelle condizioni di maggiore pericolosità per la malattia, iniziando gli interventi dopo la fase di bottoni rosa. Impiegare alla dose massima di 1 l/ha ed effettuare al massima 3 internveti all'anno in periodi senza pioggia intervallati da 14 giorni. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
  • Ticchiolatura del Pero
    Dose su ettolitro: 70-100 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 60 gg
    Note: Intervenire, alla dose indicata, nelle condizioni di maggiore pericolosità per la malattia, iniziando gli interventi dopo la fase di bottoni rosa. Impiegare alla dose massima di 1 l/ha ed effettuare al massima 3 internveti all'anno in periodi senza pioggia intervallati da 14 giorni. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
in pieno campo - produzione
Avversità
  • Muffa grigia
    Dose su ettolitro: 100-150 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 21 gg
    Note: Intervenire alla dose indicata, senza superare la dose massima di 1,5 l/ha, ed effettuare al massimo 1 intervento annuo in corrispondenza di una delle fasi di maggiore suscettibilità della malattia: A) fine fioritura B) pre-chiusura grappolo C) invaiatura D) 21 giorni prima della raccolta. Nelle varietà a grappolo compatto è indispensabile effettuare il trattamento in pre-chiusura grappolo. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.
  • Muffa grigia o Botrite
    Dose su ettolitro: 100-150 ml/hl
    Intervallo di sicurezza: 21 gg
    Note: Intervenire alla dose indicata, senza superare la dose massima di 1,5 l/ha, ed effettuare al massimo 1 intervento annuo in corrispondenza di una delle fasi di maggiore suscettibilità della malattia: A) fine fioritura B) pre-chiusura grappolo C) invaiatura D) 21 giorni prima della raccolta. Nelle varietà a grappolo compatto è indispensabile effettuare il trattamento in pre-chiusura grappolo. Gestione delle resistenze: la sostanza attiva appartiene al gruppo delle 2,6 dinitroaniline, identificate dal codice 29 del FRAC. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza, adottare corrette pratiche agronomiche, attenersi alle indicazioni fornite nella presente etichetta ed alternare l'uso di prodotti a differente meccanismo d'azione.

Ti potrebbero interessare anche

AGROFERT MB

Concime organo-minerale NPK (MgO), (SO3) con Boro (B) - Ferro (Fe) - Zinco (Zn)

  • 10 % Azoto
    • 6,2 % Azoto ammoniacale
    • 1 % Azoto organico
    • 2,8 % Azoto ureico
  • 5 % Anidride fosforica
  • 15 % Ossido di potassio solubile in acqua
  • 3 % Ossido di magnesio
  • 14 % Anidride solforica
  • 0,5 % Ferro
  • 0,01 % Zinco
  • 0,05 % Boro
  • 7,5 % Carbonio organico
  • 3 % Carbonio organico umico e fulvico (HA+FA)

ARMICARB 85 (Reg. n. 15722 del 24/07/2013)

Fungicida a base di bicarbonato di potassio in polvere solubile.

  • bicarbonato di potassio 85,00% (= 0,00 g/L)

LEIMAY (Reg. n. 14406 del 25/05/2012)

Fungicida in sospensione concentrata.

  • amisulbrom 17,70% (= 200,00 g/L)

In primo piano

SCAM, la nuova insegna capeggia sullo stabilimento di Modena

Video

Pomodori concimati totalmente Scam: Alta Produzione, Sostenibilità e Residuo Zero