torna all'elenco

Protezione

MICOSPOR MGD

Fungicida per la lotta contro le malattie crittogamiche di pomacee, drupacee, pomodoro e fragola.
Caratteristiche MICOSPOR MGD (Reg. n. 8284 del 04/05/1993)

Formulazione: granuli idrodispersibili

Indicazione di pericolo:

  • Tossicologica: Clp - banca dati in aggiornamento

Numero di registrazione: 8284 (04/05/1993)

***NOTA*** Preparato commerciale ri-registrato fino al 30/09/2017 (Decreto 8 ottobre 2014, GU n. 258 del 06/11/2014)

Composizione
CAPTANO 80,00%
Altri materiali

Per scaricare i materiali in pdf occorre essere registrati. Se sei già registrato inserisci username e password sopra, altrimenti registrati qui!

> Scarica PDF Etichetta aziendale [17/11/2016]

> Scarica PDF Pagina catalogo

> Scarica PDF Scheda di sicurezza [10/03/2015]

Registrazioni
Albicocco / Ciliegio dolce e acido / Cotogno / Fragola / Melo / Nashi / Pero / Pesco-nettarine-percoche / Pomodoro / Susino /
Colture Intervallo di sicurezza Malattia / Dose / Note
Albicocco 21 gg
  • Gommosi parassitaria (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Marciume bruno delle nocciole (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Monilia (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Moniliosi delle Drupacee (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
Ciliegio dolce e acido 21 gg
  • Gommosi parassitaria (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Marciume bruno delle nocciole (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Monilia (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Moniliosi delle Drupacee (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
Cotogno 21 gg
  • Moniliosi del Cotogno (0,15-0,18 Kg/hl) - Impiegare il prodotto a volumi e dosi indicati (1600 g/ha di sostanza attiva e 0,15-0,18 kg/hl di prodotto per un massimo di 2 kg/Ha di prodotto). Impiegare il prodotto all'inizio della fioritura. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
Fragola 14 gg
  • Muffa grigia (1,5 kg/Ha) - Trattare alla dose indicata alla comparsa dei primi sintomi alla dose massima di 1200 g di sostanza attiva/Ha. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Muffa grigia o Botrite (1,5 kg/Ha) - Trattare alla dose indicata alla comparsa dei primi sintomi alla dose massima di 1200 g di sostanza attiva/Ha. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
Melo 21 gg
  • Ticchiolatura del Melo (0,15-0,18 Kg/hl) - Impiegare il prodotto a volumi e dosi indicati (1600 g/ha di sostanza attiva e 0,15-0,18 kg/hl di prodotto per un massimo di 2 kg/Ha di prodotto). Impiegare il prodotto all'inizio della fioritura. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
Nashi 21 gg
  • Ticchiolatura del Pero (0,15-0,18 Kg/hl) - Impiegare il prodotto a volumi e dosi indicati (1600 g/ha di sostanza attiva e 0,15-0,18 kg/hl di prodotto). Impiegare il prodotto all'inizio della fioritura. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
Pero 21 gg
  • Ticchiolatura del Pero (0,15-0,18 Kg/hl) - Impiegare il prodotto a volumi e dosi indicati (1600 g/ha di sostanza attiva e 0,15-0,18 kg/hl di prodotto dose massima 2 kg/Ha). Impiegare il prodotto all'inizio della fioritura. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
Pesco-nettarine-percoche 21 gg
  • Bolla del Pesco (0,3 kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Corineo o vaiolatura (0,3 kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Marciume bruno delle nocciole (0,3 kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Monilia (0,3 kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Moniliosi delle Drupacee (0,3 kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
Pomodoro 21 gg
  • Alternaria (0,15-0,19 Kg/hl) - Trattare alla dose indicata alla comparsa dei primi sintomi alla dose massima di 2,25 kg/Ha. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Muffa grigia (0,15-0,19 Kg/hl) - Trattare alla dose indicata alla comparsa dei primi sintomi alla dose massima di 2,25 kg/Ha. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Muffa grigia o Botrite (0,15-0,19 Kg/hl) - Trattare alla dose indicata alla comparsa dei primi sintomi alla dose massima di 2,25 kg/Ha. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (0,15-0,19 Kg/hl) - Trattare alla dose indicata alla comparsa dei primi sintomi alla dose massima di 2,25 kg/Ha. E' essenziale garantire una buona copertura. Assicurarsi che l'attrezzatura sia correttamente calibrata prima dell'uso. Il prodotto ha un'azione preventiva, quindi la prima applicazione deve essere fatta subito prima che compaia la malattia, con applicazioni ripetute agli intervalli raccomandati per garantire l'opportuna protezione. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
Susino 21 gg
  • Gommosi parassitaria (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Marciume bruno delle nocciole (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Monilia (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.
  • Moniliosi delle Drupacee (0,15-0,3 Kg/hl) - Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 01 alla fase BBCH 11 (da ingrossamento gemme a prime foglie distese) trattare alla dose di 0,3 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 3,75 kg (pari a 3000 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 60 alla fase BBCH 69 (da inizio fioritura a fine caduta petali) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo 1-2 trattamenti. Per trattamenti alla fase fenologica BBCH 81 alla fase BBCH 87 (da inizio invaiatura a frutto maturo per la raccolta) trattare alla dose di 0,15 kg/hl con una dose massima apportabile per Ha di 2,25 kg (pari a 1800 g di captano). Effettuare al massimo un trattamento. In caso di fruttiferi posizionati in alto, utilizzare solo irroratori montati su trattori con cabina chiusa o auto-assistiti. Deve inoltre essere usato, ove percorribile, un controllo automatico dell'esposizione dell'operatore in aggiunta ai suddetti dispositivi di protezione individuale. Comunque il controllo meccanico può sostituire l'equipaggiamento di protezione personale se una valutazione del COSHH dimostri che questi forniscono un uguale o maggiore standard di protezione.

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.

Privacy policy   -   Informativa Privacy   -   Cookie policy


Powered by Image Line®