torna all'elenco

Protezione

BERLINA

Insetticida-acaricida, concentrato emulsionabile ad azione translaminare, efficace per ingestione e contatto, indicato per la protezione delle seguenti colture: melo, pero, vite, pomodoro, agrumi (arancio, mandarino, limone), peperone, melanzana, fragola, cetriolo, melone, lattuga, ornamentali, floreali, vivai di arbustive ed arboree, latifoglie, alberature stradali e parchi.
Caratteristiche BERLINA (Reg. n. 13307 del 28/04/2009)

Formulazione: concentrato emulsionabile

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS07-A
  • GHS08-A
  • GHS09-A

Numero di registrazione: 13307 (28/04/2009)

***NOTA*** Preparato commerciale ri-registrato provvisoriamente fino al 30/04/2019 (Decreto 7 aprile 2014, GU n. 99 del 30/04/2014)

Composizione
abamectina 1,90% (= 18,00 g/L)
Altri materiali

Per scaricare i materiali in pdf occorre essere registrati. Se sei già registrato inserisci username e password sopra, altrimenti registrati qui!

> Scarica PDF Etichetta aziendale

> Scarica PDF Pagina catalogo

> Scarica PDF Scheda di sicurezza [28/11/2014]

Registrazioni
Arancio / Cetriolo / Floreali / Forestali / Fragola / Lattuga / Limone / Mandarino / Melanzana / Melo / Melone / Ornamentali / Peperone / Pero / Pomodoro / Vite / Vivai /
Colture Intervallo di sicurezza Malattia / Dose / Note
Arancio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
10 gg
  • Minatrice serpentina (Dose su ettaro:0,375-0,75 l/Ha - Dose su ettolitro:37,5 ml/hl) - Intervenire alla comparsa delle prime mine sui getti nuovi in formazione, eseguendo due applicazioni alla distanza di 12-14 giorni alla dose indicata (pari a 0,375-0,75 l/Ha). Aggiungere alla miscela 0,5% di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Nuovo ragno rosso degli Agrumi (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose 75 ml/hl (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Aggiungere alla miscela 0,5% di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose 75 ml/hl (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Aggiungere alla miscela 0,5% di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattare alla prima comparsa delle prime punture di ovodeposizione eseguendo 2 applicazioni ad intervallo di 7-10 giorni alla dose indicata. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattare alla prima comparsa delle prime punture di ovodeposizione eseguendo 2 applicazioni ad intervallo di 7-10 giorni alla dose indicata. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattare alla prima comparsa delle prime punture di ovodeposizione eseguendo 2 applicazioni ad intervallo di 7-10 giorni alla dose indicata. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattare alla prima comparsa delle prime punture di ovodeposizione eseguendo 2 applicazioni ad intervallo di 7-10 giorni alla dose indicata. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa delle prime larve alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:50 ml/hl) - Impiegare alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovideposizione, intervenendo ogni 7-10 giorni. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Liriomiza dei Ciclamini (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:50 ml/hl) - Impiegare alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovideposizione, intervenendo ogni 7-10 giorni. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:25-50 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa delle prime larve alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:50 ml/hl) - Impiegare alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovideposizione, intervenendo ogni 7-10 giorni. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Liriomiza dei Ciclamini (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:50 ml/hl) - Impiegare alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovideposizione, intervenendo ogni 7-10 giorni. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:25-50 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Forestali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Acari (Altra dose:10-40 ml/l) - Su latifoglie e conifere per alberature stradali e parchi: iniettare il prodotto alla ripresa vegetativa delle piante. L'iniezione al tronco deve essere effettuata con attrezzature idonee da personale specializzato. Per l'applicazione del prodotto mediante iniezioni al tronco, durante le fasi di preparazione, impiego e pulizia delle attrezzature usate, utilizzare dispositivi adatti a proteggere le vie respiratorie, la pelle, gli occhi e la faccia. Transennare l'area onde evitare l'accesso a personale estraneo. Durante le fasi di preparazione ed applicazione utilizzare bacinetti di contenimento posizionati sotto i contenitori/serbatoi atti a evitare spandimenti accidentali.
  • Afidi (Altra dose:10-40 ml/l) - Su latifoglie e conifere per alberature stradali e parchi: iniettare il prodotto alla ripresa vegetativa delle piante. L'iniezione al tronco deve essere effettuata con attrezzature idonee da personale specializzato. Per l'applicazione del prodotto mediante iniezioni al tronco, durante le fasi di preparazione, impiego e pulizia delle attrezzature usate, utilizzare dispositivi adatti a proteggere le vie respiratorie, la pelle, gli occhi e la faccia. Transennare l'area onde evitare l'accesso a personale estraneo. Durante le fasi di preparazione ed applicazione utilizzare bacinetti di contenimento posizionati sotto i contenitori/serbatoi atti a evitare spandimenti accidentali.
  • Cameraria (Altra dose:10-40 ml/l) - Su latifoglie e conifere per alberature stradali e parchi: iniettare il prodotto subito dopo la fioritura. L'iniezione al tronco deve essere effettuata con attrezzature idonee da personale specializzato. Per l'applicazione del prodotto mediante iniezioni al tronco, durante le fasi di preparazione, impiego e pulizia delle attrezzature usate, utilizzare dispositivi adatti a proteggere le vie respiratorie, la pelle, gli occhi e la faccia. Transennare l'area onde evitare l'accesso a personale estraneo. Durante le fasi di preparazione ed applicazione utilizzare bacinetti di contenimento posizionati sotto i contenitori/serbatoi atti a evitare spandimenti accidentali.
  • Eriofidi (Altra dose:10-40 ml/l) - Su latifoglie e conifere per alberature stradali e parchi: iniettare il prodotto alla ripresa vegetativa delle piante. L'iniezione al tronco deve essere effettuata con attrezzature idonee da personale specializzato. Per l'applicazione del prodotto mediante iniezioni al tronco, durante le fasi di preparazione, impiego e pulizia delle attrezzature usate, utilizzare dispositivi adatti a proteggere le vie respiratorie, la pelle, gli occhi e la faccia. Transennare l'area onde evitare l'accesso a personale estraneo. Durante le fasi di preparazione ed applicazione utilizzare bacinetti di contenimento posizionati sotto i contenitori/serbatoi atti a evitare spandimenti accidentali.
  • Processionaria del Pino (Altra dose:10-40 ml/l) - Su latifoglie e conifere per alberature stradali e parchi:eseguire la prima iniezione in presenza delle prime larve neonate. L'iniezione al tronco deve essere effettuata con attrezzature idonee da personale specializzato. Per l'applicazione del prodotto mediante iniezioni al tronco, durante le fasi di preparazione, impiego e pulizia delle attrezzature usate, utilizzare dispositivi adatti a proteggere le vie respiratorie, la pelle, gli occhi e la faccia. Transennare l'area onde evitare l'accesso a personale estraneo. Durante le fasi di preparazione ed applicazione utilizzare bacinetti di contenimento posizionati sotto i contenitori/serbatoi atti a evitare spandimenti accidentali.
  • Tingide del Platano (Altra dose:10-40 ml/l) - Su latifoglie e conifere per alberature stradali e parchi: iniettare il prodotto alla ripresa vegetativa delle piante. L'iniezione al tronco deve essere effettuata con attrezzature idonee da personale specializzato. Per l'applicazione del prodotto mediante iniezioni al tronco, durante le fasi di preparazione, impiego e pulizia delle attrezzature usate, utilizzare dispositivi adatti a proteggere le vie respiratorie, la pelle, gli occhi e la faccia. Transennare l'area onde evitare l'accesso a personale estraneo. Durante le fasi di preparazione ed applicazione utilizzare bacinetti di contenimento posizionati sotto i contenitori/serbatoi atti a evitare spandimenti accidentali.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,5-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:40-100 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose di 100 ml/hl (pari a 1,2 l/Ha) eseguendo un unico trattamento alla prima comparsa delle forme mobili oppure, in alternativa, alla dose di 40 ml/hl (pari a 0,5 l/Ha) con due applicazioni intervallate di 7-10 giorni alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,5 l/Ha - Dose su ettolitro:40 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose di 100 ml/hl (pari a 1,2 l/Ha) eseguendo un unico trattamento alla prima comparsa delle forme mobili oppure, in alternativa, alla dose di 40 ml/hl (pari a 0,5 l/Ha) con due applicazioni intervallate di 7-10 giorni alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
7 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,5-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:40-100 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose di 100 ml/hl (pari a 1,2 l/Ha) eseguendo un unico trattamento alla prima comparsa delle forme mobili oppure, in alternativa, alla dose di 40 ml/hl (pari a 0,5 l/Ha) con due applicazioni intervallate di 7-10 giorni alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,5 l/Ha - Dose su ettolitro:40 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose di 100 ml/hl (pari a 1,2 l/Ha) eseguendo un unico trattamento alla prima comparsa delle forme mobili oppure, in alternativa, alla dose di 40 ml/hl (pari a 0,5 l/Ha) con due applicazioni intervallate di 7-10 giorni alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Lattuga
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattare alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, eseguendo i trattamenti ogni 7-10 giorni trattando dal momento del trapianto fino a 21 giorni dal trapianto. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattare alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, eseguendo i trattamenti ogni 7-10 giorni trattando dal momento del trapianto fino a 21 giorni dal trapianto. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Lattuga
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattare alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, eseguendo i trattamenti ogni 7-10 giorni trattando dal momento del trapianto fino a 21 giorni dal trapianto. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattare alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, eseguendo i trattamenti ogni 7-10 giorni trattando dal momento del trapianto fino a 21 giorni dal trapianto. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Limone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
10 gg
  • Minatrice serpentina (Dose su ettaro:0,375-0,75 l/Ha - Dose su ettolitro:37,5 ml/hl) - Intervenire alla comparsa delle prime mine sui getti nuovi in formazione, eseguendo due applicazioni alla distanza di 12-14 giorni alla dose indicata (pari a 0,375-0,75 l/Ha). Aggiungere alla miscela 0,5% di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Nuovo ragno rosso degli Agrumi (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose 75 ml/hl (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Aggiungere alla miscela 0,5% di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose 75 ml/hl (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Aggiungere alla miscela 0,5% di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Mandarino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
10 gg
  • Minatrice serpentina (Dose su ettaro:0,375-0,75 l/Ha - Dose su ettolitro:37,5 ml/hl) - Intervenire alla comparsa delle prime mine sui getti nuovi in formazione, eseguendo due applicazioni alla distanza di 12-14 giorni alla dose indicata (pari a 0,375-0,75 l/Ha). Aggiungere alla miscela 0,5% di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Nuovo ragno rosso degli Agrumi (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose 75 ml/hl (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Aggiungere alla miscela 0,5% di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose 75 ml/hl (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Aggiungere alla miscela 0,5% di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattamenti alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha), alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, in due applicazioni ogni 7-10 giorni. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
7 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattamenti alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha), alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, in due applicazioni ogni 7-10 giorni. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Melo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
28 gg
  • Eriofide del Melo (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire a fine caduta petali alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Litocollete inferiore (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire a fine caduta petali alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Psilla del Melo (Cacopsylla mali) (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha) a fine caduta petali o, nelle generazioni successive, alla comparsa delle prime neanidi. Si consiglia di aggiungere alla miscella 0,5 % di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Psilla del Melo (Psylla mali) (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha) a fine caduta petali o, nelle generazioni successive, alla comparsa delle prime neanidi. Si consiglia di aggiungere alla miscella 0,5 % di olio minerale. Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragnetto rosso dei Fruttiferi (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire a fine caduta petali alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire a fine caduta petali alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattamenti alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha), alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, in due applicazioni ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattamenti alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha), alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, in due applicazioni ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattamenti alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha), alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, in due applicazioni ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattamenti alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha), alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, in due applicazioni ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa delle prime larve alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:50 ml/hl) - Impiegare alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovideposizione, intervenendo ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza dei Ciclamini (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:50 ml/hl) - Impiegare alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovideposizione, intervenendo ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:25-50 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa delle prime larve alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:50 ml/hl) - Impiegare alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovideposizione, intervenendo ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza dei Ciclamini (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:50 ml/hl) - Impiegare alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha) alla comparsa delle prime punture di ovideposizione, intervenendo ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:25-50 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Peperone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Peperone
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 gg
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Pero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 gg
  • Litocollete inferiore (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire a fine caduta petali alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Psilla (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha) a fine caduta petali o, nelle generazioni successive, alla comparsa delle prime neanidi. Si consiglia di aggiungere alla miscela 0,5 % di olio minerale. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Psilla del Pero (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha) a fine caduta petali o, nelle generazioni successive, alla comparsa delle prime neanidi. Si consiglia di aggiungere alla miscela 0,5 % di olio minerale. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragnetto rosso dei Fruttiferi (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire a fine caduta petali alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,75-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire a fine caduta petali alla dose indicata (pari a 0,75-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 gg
  • Eriofide rugginoso del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattamenti alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha), alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, in due applicazioni ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
7 gg
  • Eriofide rugginoso del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,75-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire dose indicata (pari a 0,75-1,2 l/Ha) alla comparsa delle prime larve. Si consiglia di non superare il numero di 2 trattamenti per ciclo colturale e di impiegare attrezzature di irrorazione adeguate per garantire una bagnatura ed una copertura della vegetazione sufficienti. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Trattamenti alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha), alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, in due applicazioni ogni 7-10 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:60 ml/hl) - Intervenire alla dose indicata (pari a 0,3-1,2 l/Ha) alla comparsa dei primi stadi mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di 2 volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Divieto di impiego sulla coltura durante il periodo della fioritura.
Vite
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
28 gg
  • Ragnetto giallo della Vite (Dose su ettaro:0,75 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili sul 70% delle foglie alla dose indicata (pari a 0,75 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragnetto rosso dei Fruttiferi (Dose su ettaro:0,75 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili sul 70% delle foglie alla dose indicata (pari a 0,75 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,75 l/Ha - Dose su ettolitro:75 ml/hl) - Intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili sul 70% delle foglie alla dose indicata (pari a 0,75 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Tignola della Vite (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha - Dose su ettolitro:55-75 ml/hl) - Intervenire da inizio della deposizione per le due settimane successive alla dose indicata (pari a 0,5-0,75 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Tignoletta della Vite (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha - Dose su ettolitro:55-75 ml/hl) - Intervenire da inizio della deposizione per le due settimane successive alla dose indicata (pari a 0,5-0,75 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
Vivai
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:25-50 ml/hl) - Su vivai di arbustive e arboree: intervenire alla comparsa delle prime larve alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:50 ml/hl) - Su vivai di arbustive e arboree: intervenire alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione, ad intervalli di 7-10 giorni alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,5-1,5 l/Ha - Dose su ettolitro:25-50 ml/hl) - Su vivai di arbustive e arboree: intervenire alla comparsa dei primi stadi mobili alla dose indicata (pari a 0,5-1,5 l/Ha). Si consiglia di non superare i due interventi per ciclo colturale e di impiegare attrezzature idonee in grado di garantire una bagnatura ed una copertura uniformi della vegetazione. Divieto di impiego sulle colture durante il periodo della fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di altri prodotti con diverse modalità di azione. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il prodotto più di due volte in successione. Attuare una adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva.

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.

Privacy policy   -   Informativa Privacy   -   Cookie policy


Powered by Image Line®